Da sessantasei anni il premio Star Awards 2024 di Forbes Travel Guide,  illumina il cammino dei viaggiatori in cerca dell’eccellenza assoluta nell’ospitalità.

Le stelle assegnate ogni anno dal prestigioso premio (da non confondere con le stelle che qualificano le strutture ricettive) sono il sigillo d’approvazione che attira i viaggiatori più esigenti, verso strutture che incarnano il massimo del lusso e del servizio impeccabile.

Non solo hotel ma anche spa, ristoranti e navi da crociera oceaniche.

Nella lista della Forbes Travel Guide 2024 è il Medio Oriente a brillare. Macao, per il secondo anno consecutivo, si conferma la città con il più alto numero di hotel di lusso al mondo, a cui sono state assegnate le 5 stelle della Guida. Seguono Dubai, Kuwait e Qatar. Debuttano nell’Olimpo del lusso anche Kenya e Ruanda.

L’Italia non sfigura. La Guida 2024 ha assegnato a 19 hotel cinque stelle e a 36 hotel e 4 SPA quattro stelle. Ci sono anche alcune new entry che vengono consigliate, come il 7Pines Resort Sardinia e il Conrad Chia Laguna Sardinia.Chia

A tracciare nuove strade dell’hôtellerie sono le esperienze, intese come servizio eccezionale e proposte originali e creative. Per gli ispettori della Guida, infatti, i servizi costituiscono il parametro di valutazione più importante, occupando il 70% della loro valutazione.

 

Com’è cambiato il concetto di lusso negli hotel

 

Coco Chanel diceva: “Il lusso è una necessità che inizia quando la necessità finisce”. Lo sanno bene manager, gestori e proprietari di hotel, spa e ristoranti che si rivolgono ad una clientela alto spendente.

Sino a pochi anni fa, il concetto di hotel di lusso si esauriva quasi completamente in bellezza e location della struttura alberghiera, con un lusso che doveva, prima di tutto, essere ammirato con gli occhi e toccato con mano.

Oggi non è più così.

Bellezza e location dell’hotel restano elementi di primo piano, ma vanno associate al lusso più prezioso, la capacità di dare ai propri ospiti emozioni da conservare nel tempo.

Che sia creare un archivio delle preferenze dei clienti, con l’obiettivo di personalizzare sempre più i futuri soggiorni, o apporre le loro iniziali su federe e tovaglioli, la parola d’ordine è “stupire”.

Sì, perché tutti i viaggiatori cercano emozioni, sia quelli di fascia media (è il concetto di “lusso di massa”) che, ovviamente, quelli alto spendenti.

Ecco perché per manager, albergatori e gestori di hotel di lusso, l’unico limite a nuovi servizi dall’effetto “wow” da proporre ai propri ospiti, è quello della creatività.

 

Hotel di lusso e servizi esclusivi

 

Sono gli effetti “wow” il campo di gara su cui si gioca la nuova partita dell’hôtellerie mondiale.

Coi tempi che mutano ad una velocità impressionante, cura dei dettagli e capacità di offrire servizi su misura, sono aspetti indispensabili per mantenere alto il livello di fedeltà dei clienti storici e attrarne di nuovi.

Per rendere l’idea di cosa si intende per servizi che donano emozioni, ecco alcune proposte dei migliori hotel di lusso sparsi per il mondo.

 

Per chi ama l’avventura e la natura

Come detto, Kenya e Ruanda hanno fatto il loro debutto nella lista di Forbes Travel Guide 2024. Gli hotel selezionati si rivolgono alla nicchia viaggi di lusso avventurosi, caratterizzando le proprie offerte con proposte di trekking a contatto con gli animali. Gorilla, nel One&only Gorilla’s Nest e scimpanzè e piantagioni di tè nel One&Only Nyungwe House.

Naturalmente gli ospiti non devono preoccuparsi di mettere in valigia l’abbigliamento da trekking che viene offerto dalle strutture in perfetto stile safari chic.

 

Per gli amanti dello shopping

Lo shopping è uno dei principali motivi di viaggio di molti turisti alto spendenti.

Hanno saputo intrepretare questo trend molti hotel di lusso in tutto il mondo.

Sconti speciali per gli ospiti dell’hotel e incontri con gli stilisti sono solo alcuni dei plus offerti, ma non i più esclusivi.

Al “Soho House” di Londra, per esempio, ogni camera dispone di un collegamento di chiamata rapida con il rivenditore locale di moda online, Net-a-Porter. È possibile ordinare h24 e avere la merce in pronta consegna.

A Los Angeles, il Beverly Wilshire, l’hotel di lusso celebre per Pretty Woman, propone l’omonima esperienza. Il pacchetto offre una sistemazione in una suite speciale e un tour dietro le quinte delle migliori case di moda di Rodeo Drive. Ovviamente seguiti da un personal stylist.

In Massachussets, Stati Uniti, c’è un hotel a cinque stelle che collabora con l’iconico brand Barbour. Uno dei servizi è il prestito di “kit” Barbour, da abbinare alle escursioni all’aria aperta proposte ai clienti.

A quanto pare, i clienti più facoltosi amano i prestiti gratuiti. Al Four Season di Houston, il servizio offre accessori e borse di marchi d’alta moda.

 

Per i runner

Da una parte lo shopping, dall’altra maratone e gare podistiche muovono enormi flussi di sportivi in giro per il mondo.

Sempre più hotel di lusso (ma anche più economici), si organizzano per offrire servizi dedicati ai runner.

Si va dai piccoli accorgimenti come colazioni fuori orario ad alto valore proteico, a percorsi di allenamento disponibili su app realizzate dall’hotel. E ancora, servizio lavanderia per abbigliamento sportivo, docce disponibili anche dopo aver lasciato la camera e sessioni di recupero guidato post gara.

 

Per i collezionisti c’è l’Art Concierge

Sempre il Four Season Hotel, questa volta nel New Mexico, USA, ha lanciato il primo programma di art concierge. Un consulente personale aiuta i collezionisti nei loro acquisti di opere d’arte, guidandoli in itinerari personalizzati.

 

Per chi cerca i propri antenati

A Edimburgo, l’hotel “The Balmoral”, un Rocco Forte Hotel offre ai propri ospiti un maggiordomo specializzato nella ricerca delle proprie radici scozzesi. Con tartan familiare associato. E ancora, per gli ospiti che alloggiano in una speciale suite, è proposta una masterclass privata con la fondatrice di una casa di profumi scozzese. Ma uno dei servizi più sorprendenti è il “poeta residente” (Bàrd air mhuinntireas).

Marcas Mac an Tuairneir, celebre poeta scozzese che scrive in gaelico, è a disposizione degli ospiti che vogliano celebrare occasioni speciali leggendo per loro le sue poesie. Si può scegliere una poesia già esistente o scriverne insieme a lui una originale.

 

Servizi d’eccellenza e vocazione del territorio

È impossibile fare un elenco dei servizi più creativi ed esclusivi scoperti in questo viaggio virtuale negli hotel più belli del mondo.

Le ricerche sulle tendenze dicono che i viaggiatori non cercano “imprese mirabolanti” ma connessione con il territorio in cui si trova l’hotel nel quale alloggiano.

Ecco perché ogni Hotel e Resort, non solo di lusso, può mettere in atto strategie per offrire servizi dall’alto valore aggiunto semplicemente mettendosi in ascolto della vocazione del proprio territorio.

La capacità di incanalare e trasformare questa vocazione in pacchetti allo stesso tempo standard e personalizzabili, è la formula vincente per distinguersi in un settore competitivo come l’hôtellerie.

 

© Maria Lidia Rega 2024

 

Fonti:

  • Forbes Travel Guide
  • Ansa